uTorrent Beta per Android disponibile sul Google Play Store

di Alessandro Bombardieri Commenta

Funziona comunque già molto bene.

Sul Google Play Store è comparsa la beta del famoso programma per scaricare i file torrent uTorrent. Si tratta di una grossa novità perchè arriva uno dei migliori programmi per torrent anche sul sistema operativo mobile di Google.

L’applicazione per Android porta con sè tutte le caratteristiche presenti sul programma nella versione desktop, permettendo così la gestione dei download in modo pratico anche su un dispositivo Android.


Come accade anche sui programmi per lo scaricamento dei torrent sul pc è possibile impostare un limite per il download e l’upload dei file, in modo da non intasare la propria connessione internet con il solo scaricamento dei torrent. Sono supportati ovviamente i download multipli, le sottoscrizioni RSS, l’auto-start all’avvio, la ricerca sul web di nuovi file, l’anteprima dei file scaricati, le notifiche e molto altro.

MIGLIORI SITI PER TORRENT

L’interfaccia grafica di uTorrent Beta per Android è sicuramente un punto di forza per l’app, in quanto consente in maniera molto veloce e semplice di filtrare i vari file tra completati, in fase di scaricamento ed in attesa. La barra in alto consente di aggiungere manualmente file torrent per il download tramite URL. I quattro pulsanti in basso consentono invece di visualizzare i file in download, di cercare file online, di aprire il gestore degli RSS e di accedere alle impostazioni.

Considerando che si tratta comunque ancora di una versione beta l’applicazione fa già il suo dovere, però nei prossimi aggiornamenti potrebbero essere inseriti alcuni nuovi particolari come per esempio la possibilità di decidere di scaricare solamente sotto rete WiFi per evitare brutte sorprese con le tariffe 3G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>