Google Enterprise e Wind alleanza per il cloud

di Lucia Guglielmi Commenta

E così, in forza alla soluzione cloud Google Apps, la Wind grazie all’accordo potrà offrire alle aziende soluzioni innovative per la comunicazione e per la collaborazione aziendale.

Una collaborazione per il cloud a favore delle grandi aziende. A siglarla sono state la Wind e la divisione Enterprise di Google, la società del noto motore di ricerca, nell’ambito di un accordo che è comunque di ampio respiro. L’intesa, infatti, prevede progetti per la geolocalizzazione e lo sviluppo di nuove app per il sistema operativo Android.

Il tutto attraverso l’integrazione dei dati dei clienti con il noto servizio di mappe, Google Maps. E così, in forza alla soluzione cloud Google Apps, la Wind grazie all’accordo potrà offrire alle aziende soluzioni innovative per la comunicazione e per la collaborazione aziendale, ad esempio i servizi per chiamare, navigare, inviare messaggi, collaborare e gestire la posta elettronica con Gmail in un unico pacchetto.



LETTORE MP3 CON PANNELLO A SFIORAMENTO

In accordo con quanto messo in risalto dalla società Wind con un comunicato ufficiale emesso nei giorni scorsi, i servizi offerti permetteranno alle aziende di operare in maniera più rapida ed intelligente, di ridurre i costi di gestione, di semplificare quotidianamente le attività ed anche di andare a migliorare sensibilmente quelle che sono, specie per le grandi aziende, le esigenze di mobilità.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Basti pensare all’integrazione nei servizi di strumenti come Gmail, Google Calendar e Google Docs ed alla forza del motore di ricerca internet di Google sia per i siti interni, sia per quelli esterni al fine di rendere più efficiente ed agevole, come sopra accennato, la comunicazione, la collaborazione e l’utilizzo in mobilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>