Google pensa a GDrive come servizio stand alone

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Google potrebbe ben presto effettuare una sorta di “spin off” del servizio di storage online GDrive da Google Documents.

In casa Google non c’è un attimo di pausa riguardo al lancio di nuovi servizi, ma anche all’ottimizzazione di quelli esistenti. E’ il caso di GDrive, il servizio di storage online del colosso proprietario dell’omonimo motore di ricerca; in particolare, si rumoreggia già da qualche giorno sul fatto che GDrive da servizio integrato potrebbe passare in modalità stand alone, ovverosia in tutto e per tutto come un prodotto ed un servizio a se stante.

Quindi, probabilmente anche in scia all’ampia diffusione nel mondo delle applicazioni mobili e degli smartphone di nuova generazione, Google potrebbe ben presto effettuare una sorta di “spin off” del servizio di storage online GDrive da Google Documents.



GOOGLE GDRIVE ARCHIVIAZIONE FILE ONLINE

Si attendono a questo punto notizie ufficiali da parte del colosso americano che, quindi, con GDrive come servizio stand alone potrebbe fare un grosso passo avanti, nel campo dello storage online, nell’integrazione tra il suo browser, Google Chrome, e l’utilizzo dei PC desktop e dei telefonini di nuova generazione con il sistema operativo Android, il più utilizzato al mondo.

GOOGLE DOCS DOWLOAD DISPONIBILE

Intanto, sempre nel campo della comunicazione in mobilità, è ufficiale l’introduzione di nuove funzionalità per l’account mobile del servizio di gestione della posta elettronica Gmail; in particolare, è stata introdotta la comoda funzione di auto risponditore, la possibilità di aggiungere nei messaggi la propria firma, ed anche l’opzione per l’apertura e la gestione in contemporanea di più account Gmail così come già previsto per la versione desktop del servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>