Google Immagini nuovo look

di Alessandro Bombardieri 1

Sono molte le modifiche apportate al nuovo Google Immagini, ad iniziare dalla modalità con la quale ora vengono proposte le immagini all'utente.

Google Immagini, la sezione di Google dedicata appunto alla ricerca delle immagini online, si rinnova a distanza di nove anni dall’introduzione della versione che tutti noi siamo abituati a conoscere e ad usare.

Sono molte le modifiche apportate al nuovo Google Immagini, ad iniziare dalla modalità con la quale ora vengono proposte le immagini all’utente, ossia in un modo molto più bello da vedere, incentrato sulla visualizzazione chiara delle immagini.

Ora nella pagina dei risultati delle Immagini avremo tante immagini in più rispetto a prima, e soprattutto più grandi, senza nessun testo ad infastidire, come link o proprietà della foto.

Ora su una singola pagina possono essere visualizzate fino a 1000 immagini, è stata infatti eliminata la divisione per pagine.

Passando con il cursore del mouse sopra una foto, ci comparirà un’anteprima più grande dell’immagine selezionata, con link, risoluzione e sito. L’anteprima ci proporrà anche un tasto “Similar”, che se cliccato ci fornirà nuovi risultati con immagini simili a quella selezionata.

Google ha anche introdotto un nuovo controllo da tastiera, sfruttando alcune scorciatoie come i tasti Pag Su e Pag Giù. Per adesso le modifiche sono disponibili solo nella versione internazionale di Google, ma a giorni saranno aggiornate anche le versioni di tutti gli altri paesi, Italia inclusa ovviamente.

Commenti (1)

  1. Non mi piace affatto.. non ci sono più i link alle immagini, quando si aprono spesso risultano sformate e non è possibile visionarle immediatamente nel loro formato originale.
    Insomma un lavoro veramente fatto male.. fatemi tornare indietro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>