iMac Apple con processore quad-core Intel

di Lucia Guglielmi Commenta

Il nuovo iMac Apple in termini di prestazioni poggia su un chip di terza generazione, il quad-core della Intel, a fronte della grafica di un altro leader del settore, la società Nvidia.

Migliori prestazioni, uno schermo brillante ed uno splendido design. Questo ed altro offre il nuovo iMac presentato dalla Apple in grande stile visto che trattasi del PC desktop più evoluto mai lanciato sul mercato dalla società di Cupertino.

Non a caso il nuovo iMac della Apple in termini di prestazioni di elaborazione poggia su un chip di terza generazione, il quad-core della Intel, a fronte della grafica di un altro leader del settore, la società Nvidia.



SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Riguardo alla disponibilità ed ai prezzi c’è l’imbarazzo della scelta visto che c’è l’iMac da 21,5 pollici con prezzi consigliati che partono, tasse ed Iva inclusa, da 1.379 euro. Oppure c’è l’iMac 27 pollici da 1.899 euro, sempre tasse ed Iva inclusa, oppure il Mac mini da 649 euro. I canali di acquisto sono quelli classici, ovverosia i rivenditori autorizzati della Apple, gli Apple Store oppure direttamente dall’online Store della società di Cupertino al sito Internet in versione italiana della Apple, www.Apple.com/it.

CREARE SITO E-COMMERCE FAI DA TE

In accordo con quanto dichiarato dal Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple, Philip Schiller, il nuovo iMac è il PC desktop più innovativo per tecnologia, per prestazioni e per design. Il nuovo gioiellino di casa Apple, infatti, occupa meno spazio ma amplifica le prestazioni grazie al processore ed alla grafica integrata. Il nuovo iMac svetta anche per quel che riguarda il risparmio energetico visto che, inattivo, è in grado di consumare fino al 50% in meno rispetto alla precedente generazione dei PC della Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>