Call of Duty Elite fa il pieno di abbonati

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Sull’onda del grande successo di Call of Duty Modern Warfare 3, il servizio Call of Duty Elite ha stracciato ogni record mandando addirittura i server della Activision in tilt.

Sull’onda del grande successo riscosso dal videogioco d’azione Call of Duty Modern Warfare 3, il servizio Call of Duty Elite ha stracciato ogni record mandando addirittura i server della Activision in tilt. A farlo presente è stata proprio la software house che, comunque, ha già premiato e ristorato gli abbonati, per i disservizi verificatisi, con 30 giorni gratuiti a partire da quando la piattaforma sarà pienamente ripristinata.

In meno di una settimana, infatti, il servizio premium dedicato allo spara tutto Call of Duty Modern Warfare 3 ha fatto registrare la bellezza di un milione di iscritti; d’altronde per chi ama la saga di Call of Duty con il servizio Elite si può accedere non solo a tutte le funzioni, ma anche a mappe ed altri contenuti aggiuntivi ed esclusivi.



COME GIRANO I GIOCHI SOTTO WINDOWS 7?

L’uscita di Call of Duty Modern Warfare 3 ha intanto confermato nei giorni scorsi come i titoli di intrattenimento in grado di generare fatturati milionari non siano più le pellicole cinematografiche, ma proprio i videogiochi.

CALL OF DUTY 7 AMBIENTATO IN VIETNAM

Basti pensare che Call of Duty Modern Warfare 3, in soli cinque giorni dall’uscita, ha generato incassi su scala mondiale pari a quasi 800 milioni di dollari stracciando ogni record. Quello battuto è tra l’altro un record in casa visto che il precedente risale a circa dodici mesi fa, con Call of Duty: Black Ops, che in pochi giorni incassò ben 650 milioni di dollari; ed ancora due anni fa altri 550 milioni di dollari furono incassati in un baleno con Call of Duty: Modern Warfare 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>