Microsoft Reimagine Marketing all’Innovation Campus

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Tutto nasce dalla consapevolezza diffusa che, con lo scenario macroeconomico attuale, la leva strategica è rappresentata dalla tecnologia al fine di mettere a punto dei modelli di business che possano poi essere di successo.

In collaborazione con Avanade, la Microsoft Italia all’Innovation Campus ha organizzato “Microsoft Reimagine Marketing”, un nuovo appuntamento per i direttori del settore marketing e comunicazione al fine di fare il punto della situazione sulle nuove frontiere dell’Information Technology per quel che riguarda le nuove interfacce, i nuovi canali e, in generale, quelli che sono e saranno i nuovi modi di comunicare.


NUOVI MALWARE PIU’ ATTIVI E PERICOLOSI

Tutto nasce dalla consapevolezza diffusa che, con lo scenario macroeconomico attuale, la leva strategica è rappresentata dalla tecnologia al fine di mettere a punto dei modelli di business che possano poi essere di successo. In accordo con un comunicato ufficiale di Microsoft Italia, l’analisi dei nuovi scenari è stata effettuata prendendo a riferimento le esperienze concrete di società come Henkel, Fiat, Poltrona Frau, Barilla e FinecoBank.

ATTACCHI MIRATI MALWARE PIU’ COMUNI

Con i target di riferimento, in uno scenario sempre più competitivo e sfidante, sorge la necessità di instaurare nuove relazioni migliorando sia i processi di acquisto, sia la conoscenza dei clienti. Di conseguenza nel corso di Microsoft Reimagine Marketing la società di Redmond ha trattato il tema relativo alle campagne di marketing attraverso l’uso di modalità interattive per rendere il business più funzionale ed in linea con un target di consumo sempre più esigente e sempre più connesso. E per una vera socia enterprise, Microsoft ha ricordato l’ampio ventaglio di strumenti e di soluzioni di cui dispone, da Skype a Lync e passando per Sharepoint, Yammer e Dynamics CRM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>