Big Data con SQL Server 2012

di Lucia Guglielmi Commenta

Ai Big Data guardano con particolare attenzione anche le software house specializzate nella produzione di software antivirus.

I cosiddetti Big data a livello informatico sono un patrimonio strategico. Ad affermarlo è stato Pietro Scott Jovane, AD Microsoft Italia, in virtù del fatto che è in atto una profonda trasformazione a livello digitale. E non a caso proprio la Microsoft nei giorni scorsi ha alzato il velo su Microsoft SQL Server 2012, un prodotto pronto per il cloud e, quindi, per la gestione strutturata dei Big Data.

Quella attuale è non a caso una fase in corrispondenza della quale le imprese sono chiamate a gestire, ad elaborare e, nello stesso tempo, a proteggere quantità crescenti di dati provenienti dai più svariati dispositivi. Inoltre, la provenienza di questi dati è caratterizzata da diverse velocità non solo di acquisizione, ma anche di gestione e di storage.



DIGITAL STORAGE PER BACKUP DATI IN TEMPO REALE

I Big Data, come tra l’altro messo in risalto dalle più importanti società di ricerca, sono in grado di rappresentare una fonte di profitto e possono garantire vantaggi competitivi. Anche con questo obiettivo nasce in casa Microsoft SQL Server 2012 ai fini della gestione delle informazioni e del business.

SECURITY CONFERENCE IDC 2012

Ai Big Data, inoltre, guardano con particolare attenzione anche le software house specializzate nella produzione di software antivirus. Questo anche in ragione di quel fenomeno, denominato “consumerizzazione”, che porta i dipendenti ed anche i manager delle imprese a connettersi alle reti aziendali con i dispositivi fissi e mobili personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>