Piattaforma software per il front end evoluto

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Dotata di tecnologie all’avanguardia, la nuova piattaforma sarà in grado di rivoluzionare il rapporto banca-cliente per quel che riguarda i servizi a sportello, l’apertura dei conti correnti e, tra l’altro, l’emissione delle carte di debito.

Entro la fine del 2012 tutte le filiali del Gruppo bancario Banca Marche saranno dotate di una nuova piattaforma software, la “Fevo“, che sta per Front end evoluto. A darne notizia è stata la Microsoft che ha sviluppato tale piattaforma evoluta insieme alla Enginnering.

Dotata di tecnologie all’avanguardia, la nuova piattaforma sarà in grado di rivoluzionare il rapporto banca-cliente per quel che riguarda i servizi a sportello, l’apertura dei conti correnti e, tra l’altro, l’emissione delle carte di debito e l’attivazione dei servizi di phone ed home banking.



SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Questo perché, in accordo con quanto messo in risalto proprio dalla Microsoft con un comunicato, la piattaforma Fevo permette di acquisire in maniera rapida e veloce tutte le informazioni del cliente per la gestione ai fini documentali e commerciali.

PROTEZIONE ANTIVIRUS MICROSOFT SECURITY ESSENTIALS

A regime la nuova piattaforma sarà presente in tutte le attuali 326 filiali bancarie del Gruppo Banca Marche, compresi anche gli sportelli della Cassa di risparmio di Loreto. Fevo è frutto dell’intenso lavoro di ben venticinque programmatori che per ben sedici mesi hanno messo a punto un complesso sistema rappresentato da 350 tabelle, dodici database e la bellezza di 25 mila moduli software ai fini della gestione applicativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>