Servizi ICT sostenibili

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Il colosso delle telecomunicazioni Telecom Italia ed il Ministero dell’Ambiente hanno siglato un importante accordo finalizzato a misurare il cosiddetto carbon footprint.

Adottare e sviluppare, per il comparto delle telecomunicazioni e per quello dell’Ict, un nuovo modello sostenibile. Con questo obiettivo il colosso delle telecomunicazioni Telecom Italia ed il Ministero dell’Ambiente hanno siglato un importante accordo finalizzato nello specifico da un lato a misurare il cosiddetto carbon footprint, e dall’altro a ridurlo nell’ambito delle attività di Information and Communication Technology, e di quelle legate ai servizi di telecomunicazione fissi e mobili.

L’accordo tra le due parti è stato siglato da un lato da Marco Patuano, Amministratore Delegato di Telecom Italia, e dall’altro da Corrado Clini, il Ministro dell’Ambiente.



CELLULARE CON INTERNET PER 9,3 MILIONI DI ITALIANI

L’intesa si inserisce in un quadro di rafforzamento delle azioni che già Telecom Italia per la sostenibilità ambientale intraprende da oltre dieci anni, e non a caso le azioni della società risultano essere su scala mondiale inserite negli specifici indici azionari di sostenibilità. In questo modo da un lato si svilupperà la società digitale, e dall’altro potranno generarsi effetti positivi sulla qualità della vita degli utenti e sull’ambiente.

COME USANO INTERNET GLI ITALIANI

Per l’implementazione dell’accordo è stato appositamente costituito un Comitato di Indirizzo e Monitoraggio i cui componenti, aventi un alto profilo, fanno parte di Telecom Italia e del Ministero con la collaborazione di tecnici esperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>