Supercomputer Eurora campione mondiale efficienza energetica

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Quello legato al supercomputer Eurora, presso il più grande centro di supercalcolo a Bologna, e precisamente presso il Cineca, è un nuovo record che di sicuro darà nuovi stimoli nella ricerca.

Nell’ambito HPC, ovverosia nell’High Performance Computing, il supercomputer italiano Eurora ha conquistato il record mondiale in quanto ad efficienza energetica.

A darne notizia è stata la società Nvidia che è parte interessata in questo record visto che l’architettura di calcolo utilizza gli acceleratori GPU basati su Kepler. Realizzato e sviluppato da Eurotech, società quotata in Borsa a Piazza Affari e leader nei sistemi a tecnologia altamente sofisticata, il super computer Eurora si è piazzato dopo i relativi test in cima alla lista Green500.



INTEL CON MOTOROLA E LENOVO PER TECNOLOGIA SMARTPHONE

Quello legato al supercomputer Eurora, presso il più grande centro di supercalcolo a Bologna, e precisamente presso il Cineca, è un nuovo record che di sicuro darà nuovi stimoli nella ricerca che spazia dalle scienze della vita all’astrofisica e passando per le scienze della terra e dei materiali. Questo perché nell’ambito del supercalcolo l’elevata efficienza energetica permetterà di tenere bassi i costi.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Non a caso il direttore del dipartimento HPC del Cineca, Sanzio Bassini, ha sottolineato come sia necessaria un’elevata potenza di calcolo sia per scoprire nuovi fenomeni, sia per verificare quelle che sono le ipotesi formulate dagli studiosi. Ragion per cui nell’ottica del mantenimento dei costi sotto controllo è essenziale che il data center sia in grado di eccellere in quanto ad efficienza energetica. E così Eurora ha ottenuto il record combinando la tecnologia Eurotech, data dalla Aurora Hot Water Cooling, con le GPU Tesla K20 di Nvidia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>