Guida all’acquisto del decoder digitale terrestre

di Alessandro Bombardieri Commenta

Esistono vari tipi di decoder, i più semplici hanno il nomignolo di “zapper” e servono per ricevere il segnale digitale normale...

ddt

Come vi abbiamo annunciato pochi giorni fa, questa notte avverrà lo spegnimento del segnale analogico nel Lazio per dare spazio al digitale terrestre, e se non vogliamo farci trovare impreparati quando il segnale digitale coprirà tutta la penisola è bene informarsi e sapere cosa andiamo ad acquistare.

L’associazione DGTVi, che raggruppa Rai, Mediaset e Telecom Italia Media, ha comunicato alle aziende che producono decoder per ricevere il segnale digitale quali sono i parametri da osservare oltre alle specifiche tecniche che servono per usufruire al 100% del nuovo segnale.

Esistono vari tipi di decoder, i più semplici hanno il nomignolo di “zapper” e servono per ricevere il segnale digitale normale oltre ad essere il tipo di decoder più economico, questo tipo di decoder sarà contrassegnato da un bollino grigio. Il bollino gold (oro) invece riguarda quei decoder in grado di ricevere anche segnali in alta definizione.

Esistono inoltre anche il bollino blu a contrassegnare i decoder interattivi ed il bollino bianco che indica le TV con decoder integrato. Circa il 90% dei ricevitori saranno Tv con decoder integrato. L’associazione DGTVi fornisce all’acquirente una sicurezza non da poco al cliente al momento dell’acquisto in quanto gli dà la giusta qualità di un prodotto testato per poter funzionare rispettando tutti i parametri del digitale terrestre.

La DGTVi, spinta dall’aumento dei decoder zapper, ha deciso di aumentare la garanzia tramite l’utilizzo dei bollini anche ai nuovi decoder. E’ quindi molto importante al momento dell’acquisto prestare attenzione a cosa andiamo a comprare, assicurandoci che sia presente il famoso e importante bollino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>