Chrome beta permette di riconoscere le schede “rumorose”

di Alessandro Bombardieri Commenta

chrome-beta

Con l’ultimo aggiornamento a Google Chrome beta è stato introdotto il supporto per individuare facilmente quali sono le schede che emettono suoni, permettendo così di bloccare in maniera più veloce il disturbo.


Fin da quanto è stata introdotta la navigazione a schede nei browser c’è stato il problema delle pagine “sonore”, dove viene avviato per esempio un banner pubblicitario oppure un video in automatico. Fino ad ora l’utente era obbligato a passarsi le schede una ad una, alla ricerca del fastidio, ma con l’ultima versione di Chrome beta (e quindi con la prossima release di Chrome stable), questo problema sarà risolto quasi in automatico.

ELIMINARE PASSWORD SALVATE IN CHROME

L’utente dovrà comunque andare nella scheda da cui proviene l’audio per mettere in pausa o disattivare il plugin, però questo procedimento risulterà più veloce dal momento che sulla scheda del sito viene mostrata un’icona a forma di altoparlante se è in riproduzione dell’audio. Alla stessa maniera Google ha anche implementato un’icona a forma di pulsante Rec nel caso in cui sia in uso una webcam, così come un’icona a forma di TV nel caso in cui sia in esecuzione l’operazione di casting.

In Windows 8 la grafica è stata modificata maggiormente per essere più simile a quella di Chromebook, inoltre Google ha introdotto anche l’abilità di gestire più schede insieme così come la possibilità di accedere velocemente alle applicazioni installate con un launcher integrato. Infine Google ha anche migliorato il sistema di rilevamento dei malware, aumentando così il livello di sicurezza del browser e di conseguenza del sistema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>