Antivirus e firewall gratuiti da non sottovalutare

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Fare attenzione sempre alle chiavette usb, per le quali è sempre bene fare manualmente la scansione dei file presenti.

Avira, Trend Micro, Avast!, Symantec, Avg, Panda, Bitdefender. Ed ancora Mcafee, Bullguard, Kaspersky Lab, Check Point, G Data, Eset ed F-Secure. Sono questi i marchi che, per quel che riguarda i firewall e gli antivirus, Altroconsumo ha messo a confronto.

Ebbene, dai test effettuati dall’Associazione, e c’era da aspettarselo, è emerso che non c’è il firewall e l’antivirus ideale, quello che blocca ogni tipo di minaccia e di infezione del proprio PC. Questo significa che, nonostante tutto, il rischio di prendere un virus, con un buon programma per la sicurezza installato, si abbassa ma non si azzera.



NUOVI MALWARE PIU’ ATTIVI E PERICOLOSI

Altroconsumo in merito raccomanda di fare attenzione in particolare alle chiavette usb, per le quali è sempre bene fare manualmente la scansione dei file presenti. Così come occorre maneggiare con cura i file compressi, quelli “zippati” per intenderci, sui quali i prodotti antivirus non sempre fanno un buon lavoro di prevenzione dalle infezioni.

ATTACCHI MIRATI MALWARE PIU’ COMUNI

L’Associazione consiglia inoltre di non sottovalutare l’efficienza dei “free antivirus“, i programmi per la sicurezza gratuiti che di norma offrono buone prestazioni. Il tutto fermo restando che i pacchetti completi per la sicurezza, le suite per intenderci, oltre al firewall ed all’antivirus offrono protezioni aggiuntive quali, tra l’altro, l’antispam, il parental control e l’antiphishing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>