iPad raddoppia capacità di archiviazione

di Filadelfo Scamporrino Commenta

In questo modo l’utente ha il doppio dello spazio per l’archiviazione e per la condivisione di foto, documenti e video.

Raddoppia ufficialmente la capacità di archiviazione del nuovo iPad. Questo dopo che la Apple ha alzato il velo su una nuova versione del nuovo iPad con display Retina avente una capacità pari a ben 128 GB.

In questo modo l’utente ha il doppio dello spazio per l’archiviazione e per la condivisione di foto, documenti e video. Viene quindi risolto ogni problema di spazio per chi ad esempio deve archiviare grandi quantità di video, tracce musicali ed anche file in 3D frutto di progettazione grafica.



APPLE IOS VERSIONE 6.1

Il tutto a fronte delle caratteristiche e delle potenzialità del nuovo iPad, quello di quarta generazione, con il suo display Retina da quasi dieci pollici, il potente chip A6X che è stato direttamente progettato dalla Apple, ed il sistema operativo evoluto iOS 6 per il quale proprio in questi giorni è uscita la versione 6.1.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Per quel che riguarda la disponibilità del nuovo iPad da 128 GB questo sarà acquistabile dal 5 febbraio del 2013 presso alcuni rivenditori autorizzati della Apple, presso gli Apple Store e sull’Apple Online Store presente sul sito www.apple.com/it/.

SMARTPHONE E CELLULARI PIU’ VENDUTI

Questi i prezzi: il nuovo iPad 128 GB, nelle colorazioni bianco o nero, si può acquistare nella versione iPad Wi-Fi a 799 euro Iva inclusa, che corrisponde ad un prezzo consigliato Iva esclusa di 658,43 euro. Il nuovo iPad 128 GB nella versione iPad Wi-Fi + Cellular, sempre nelle colorazioni bianco o nero, ha invece un prezzo suggerito al pubblico di 929 euro Iva inclusa, ovverosia 765,87 euro escludendo l’imposta sul valore aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>