Clienti telefonia mobile Wind crescono

di Filadelfo Scamporrino Commenta

I risultati semestrali della Wind sono inoltre corroborati da una crescita per utente sia dei minuti di traffico, sia degli Sms scambiati sempre per singolo utente.

Nonostante l’aspra concorrenza di mercato in Italia nel settore, la Wind in chiusura del primo semestre del 2012 ha riportato una crescita del 3% dei clienti a quota 21,2 milioni grazie a delle politiche commerciali efficaci e vincenti. In particolare, secondo quanto recita una nota emessa da Wind, l’operatore infrastrutturale ha ottenuto risultati eccellenti grazie ad una efficace campagna commerciale estiva.

Con la conseguenza che, rispetto al totale di nuove attivazioni da parte degli operatori infrastrutturali, la Wind ne ha ottenute una percentuale pari a ben il 75%. La crescita dei clienti Wind nel semestre è stata tra l’altro trainata sia dal buon andamento della clientela mobile prepagata, sia dalla diffusione crescente dei tablet e degli smartphone con contestuale attivazione di servizi Internet in mobilità.



TROVARE PASSWORD ROUTER

I risultati del primo semestre 2012 per la società Wind sono inoltre corroborati da una crescita per utente sia dei minuti di traffico, sia degli Sms inviati sempre per ogni singolo utente. Riguardo invece alla telefonia fissa, la Wind-Infostrada ha modificato con successo la propria strategia commerciale posizionandosi maggiormente sul segmento di clientela diretta rispetto a quello relativo alla clientela indiretta.

CELLULARI E INTERNET PANE QUOTIDIANO DEI GIOVANI

Al riguardo proprio la Wind ha riportato nel periodo una crescita dei clienti fisso voce diretti pari a ben il 6%, contribuendo all’aumento complessivo dei clienti fisso voce che si attestano oltre i 3 milioni, per l’esattezza a 3,19 milioni a fronte di una robusta crescita della clientela Broadband in unbundling che ha superato un tasso di espansione del 10%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>