Lista dei software gratuiti per la cattura dello schermo

di Vi Ver Commenta

La guida completa ed esaustiva per ottenere una perfetta cattura dello schermo.

Con l’articolo odierno, dedicato al noto programma di real-time video capture e benchmarking Fraps, abbiamo intenzione di inaugurare un breve ma esaustiva guida relativa ai migliori programmi per la cattura dello schermo, sia che la nostra necessità sia quella di effettuare uno screenshot del desktop, sia che il nostro obiettivo sia quello di ottenere una registrazione video di quanto avviene sul monitor (screencasting).

LISTA DEI PROGRAMMI GRATUITI PER LA CATTURA DELLO SCHERMO

1 – FRAPS

2 – CAMSTUDIO


Uno di questi, probabilmente il migliore e dunque il primo che andiamo a presentarvi, è rappresentato proprio da Fraps.

CHE COS’È FRAPS

Fraps è un software sviluppato da Beepa e pensato principalmente per lo screencasting, ovverosia la registrazione video ed audio di quanto avviene sulle schermo del nostro computer. Pesa poco più di 3 Megabyte ed è continuamente aggiornato (l’ultima versione, la 3.4.5, rilasciata a maggio del 2011, supporta anche le nuove DirectX 11).

PREGI DI FRAPS

I principali pregi del programma in questione sono il continuo aggiornamento, la possibilità di essere disponibile in versione free o full (a pagamento) a seconda delle nostre esigenze, e di presentare un ottimo comparto di benchmarking. Altra caratteristica degna di nota è la possibilità di creare anche ben definiti screenshot.

DIFETTI DI FRAPS

Nonostante questo, però, come tutte le meraviglie tecnologiche, soffre di alcuni difetti. Il peggiore di questi è la sua disponibilità soltanto per il sistema operativo Microsoft Windows.

CARATTERISTICHE DI FRAPS

Detto ciò andiamo ad elencare le principali funzionalità offerte da Fraps. Queste sono:

– cattura video senza limiti di tempo

– possibilità di scelta del frame rate (possiamo quindi scegliere di quanti fotogrammi al secondo disporrà il nostro video)

– possibilità di scelta della risoluzione (fino a metà rispetto a quella della fonte originale)

– possibilità di scelta dell’imput audio (quale sarà la fonte dell’audio che integrerà il nostro video)

– screenshot salvabili in diversi formati (.bmp, .jpg, .png o .tga)

– possibilità di cattura continua

– statistiche salvabili secondo tre diverse modalità (FrameTimes, FPS e MinMaxAvg)

– benchmark visualizzabile in continuo in un angolo prescelto dello schermo.

TUTORIAL PER UTILIZZARE FRAPS

L’interfaccia grafica del programma, presentando soltanto 4 schede, è talmente intuitiva e di immediata comprensione (questo è uno dei maggior pregi di Fraps, ossia la potenza gratuita che offre unitamente ad un’incredibile semplicità d’utilizzo) che non servirebbe nemmeno un vero e proprio tutorial.

Per ulteriori informazioni, comunque, rimandiamo al sito ufficiale dell’applicazione (presso il quale potrete anche effettuare il download del programma) all’indirizzo fraps.com e questo interessante tutorial (purtroppo in inglese).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>