Come proteggere la privacy su Facebook con le nuove regole

di Alessandro Bombardieri Commenta

Facebook ha apportato alcune modifiche al sistema di privacy del sito.

facebook

Nella giornata di ieri Facebook ha apportato alcune modifiche al sistema di privacy del sito, aggiungendo diverse opzioni di condivisione, con anche la possibilità di diffondere le proprie foto, i proprio pensieri, i propri video a tutta la rete mondiale di Facebook, non solo limitandosi alla propria rete di amici.

Sta facendo molto discutere questa scelta operata dal social network più famoso al mondo, addirittura Marc Rotenberg, direttore esecutivo della Electronic Privacy Information Center, ha detto che questo modo di operare di Facebook va contro la tutela della privacy.

Addirittura la EPIC non esclude una denuncia alla Commissione Federale americana per il commercio.

Da ieri è infatti possibile, tramite delle semplici opzioni, decidere ad ogni post, ad ogni intervento, a chi far vedere questa informazione, e secondo Facebook questo pre-annuncia solamente quello che sarà un cambiamento globale di qui a breve.

La diatriba è nata con la modalità di richiesta di Facebook agli utenti, infatti nel modulo da compilare erano selezionate come standard alcune indicazioni personali quali genere, città di residenza e messaggi visibili a tutti.

Staremo a vedere cosa succederà ma comunque state tranquilli e sappiate che in ogni momento potete sempre modificare le impostazioni della privacy sul vostro profilo Facebook, cliccando in alto su Impostazioni e selezionando Impostazioni Privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>