Come chiamare all’estero senza costi di roaming

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Con indoona l’utente può inviare messaggi, può effettuare chiamate e videochiamare via Internet con connessione che preferibilmente deve essere 3G o Wi-Fi.

Un’App, la prima in Italia, che permette di comunicare, di socializzare e di condividere ciò che si vuole con i propri contatti presenti sulla rubrica telefonica. L’applicazione gratuita si chiama “indoona“, ed è frutto di un’idea dell’operatore di telecomunicazioni indipendente Tiscali S.p.A. per poter chiamare anche all’estero senza vedersi applicare i costi di roaming.



RETE MOBILE BATTE QUELLA FISSA

Con indoona l’utente può inviare messaggi, può effettuare chiamate e videochiamare via Internet con connessione che preferibilmente deve essere 3G o Wi-Fi. Inoltre da domani 1 aprile del 2013, in accordo con quanto riferisce la Tiscali S.p.A. attraverso il proprio sito Internet, gli utenti indoona possono fruire gratuitamente di 100 minuti al mese per sempre verso le numerazioni fisse dell’Europa Occidentale e verso le numerazioni mobili e fisse di Cina, Stati Uniti e Canada.

RETE MOBILE BATTE QUELLA FISSA

Indoona, sottolinea altresì la società di telecomunicazioni quotata in Borsa a Piazza Affari, è un servizio di social network integrato, utilizzabile dal Web come da smartphone, per la comunicazione e per la condivisione di contenuti multimediali, dai video ai file audio e passando per le foto con i potenziali destinatari che sono i contatti della propria rubrica telefonica.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Con Indoona, inoltre, ogni utente ha la possibilità di pubblicare dei video live sulla propria bacheca al fine di poterli far vedere in tempo reale a tutti gli amici. Per info, e per registrarsi al servizio innovativo di Tiscali il sito Internet di riferimento è Indoona.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>