Continuare a usare Windows Live Messenger senza passare a Skype

di Alessandro Bombardieri Commenta

messengerreviver2

Nemmeno dieci anni fa, Windows Live Messenger era di gran lunga l’applicazione di chat preferita dagli utenti di tutto il mondo, in particolare dai più giovani. Con l’acquisizione da parte di Microsoft di Skype, Windows Live Messenger è stato mandato in pensione, infatti ora tutti gli utenti vengono invitati ad effettuare il passaggio a Skype.


Chi non volesse comunque passare a Skype ha ancora una soluzione temporanea, che consiste nell’installare il programma chiamato Messenger Reviver 2. Si tratta di un programma per Windows che riporta in vita Windows Live Messenger, andando a bypassare i controlli che obbligano l’update a Skype.

La procedura per installare Messenger Reviver 2 e avere Windows Live Messenger funzionante è veramente molto semplice, infatti basta scaricare il programma dal sito ufficiale ed avviare l’installazione. Potrebbe essere necessario confermare in una finestra di Windows UAC. Si apre dunque la pagina di benvenuto di Messenger Reviver 2, in cui bisogna cliccare il pulsante Start per avviare l’applicazione.

UNIRE WINDOWS LIVE MESSENGER E SKYPE

Se Messenger Reviver 2 non rileva Windows Live Essentials installato sul sistema, viene scaricato in automatico ed installato. In alternativa vengono modificati solamente i file necessari in caso Windows Live Essentials sia già presente sul PC. Cliccando il pulsante Advanced è comunque possibile effettuare un’installazione pulita anche se Windows Live Essentials è già installato nel sistema. Dopo aver installato il programma, basterà avviare Windows Live Messenger ed effettuare il login con il proprio account, senza aver alcun avviso che obbliga ad effettuare l’upgrade a Skype.

Messenger Reviver 2 funziona su Windows XP, Windows Vista, Windows 7 e Windows 8.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>