Come mettere in sicurezza le informazioni aziendali

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Di conseguenza, a di proteggere al giorno d’oggi, la Symantec raccomanda di non focalizzarsi sul data center e/o sui dispositivi, ma proprio sulle informazioni.

Come mettere in sicurezza le informazioni aziendali? La domanda è d’obbligo e di grande attualità visto che con il cloud, con il proliferare dei dispositivi mobili, e con l’aumento della cosiddetta consumerizzazione, i dati sensibili sono sempre più esposti a possibili attacchi, a furti ed a violazioni di ogni tipo. Basti pensare al fatto che oramai la metà delle informazioni aziendali risiede al di fuori dei firewall.

A rivelarlo è la Symantec nel sottolineare come l’espansione della mole di informazioni rischi di divenire incontrollata se non si utilizzano soluzioni adeguate a partire dal cloud computing, una soluzione tanto agile quanto economicamente vantaggiosa per la messa in sicurezza delle informazioni che stanno fuori dai firewall aziendali.


NUOVI MALWARE PIU’ ATTIVI E PERICOLOSI

Di conseguenza, al fine di proteggere i dati al giorno d’oggi, la Symantec raccomanda di non focalizzarsi sul data center e/o sui dispositivi, ma proprio sulle informazioni considerando, tra l’altro, che queste non sono tutte uguali. Ragion per cui l’infrastruttura aziendale per la gestione delle informazioni deve essere non solo basata sulle necessarie politiche di coerenza, ma deve essere anche flessibile e nello stesso tempo espandibile al fine di poter far fronte a quella che per le informazioni è una crescita continua.

ANTIVIRUS NORTON 2012

In accordo con quanto dichiarato dal group president, Enterprise Products and Services di Symantec Corporation, Francis deSouza, si sta rilevando che sempre più informazioni oramai si trovano al di fuori di quelli che fino a poco tempo fa erano i confini tradizionali dell’Information Technology.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>