Symantec Cyber Readiness Challenge

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Attualmente sono aperte le registrazioni per l’evento del prossimo mese di marzo del 2013 a Milano. Poi c’è Torino, lo stesso mese, e poi Roma nel mese di maggio del 2013.

Una sfida per la sicurezza informatica, ed in particolare affinché la cyber security non abbia più segreti. Succede con “Cyber Readiness Challenge“, l’iniziativa della Symantec alla quale è possibile partecipare nella modalità “Hands-on” oppure “Challenge”. Per chi si sente pronto per la sfida basta andare sul sito Internet www.symantec.com/it e registrarsi subito.

Attualmente sono aperte le registrazioni per l’evento del prossimo mese di marzo del 2013 a Milano. Poi c’è Torino, lo stesso mese, e poi Roma nel mese di maggio del 2013. Il Symantec Cyber Readiness Challenge, organizzato con i principali Atenei del nostro Paese, permetterà ai partecipanti di migliorare in materia di sicurezza le proprie competenze, di essere più attenti in materia di cyber security, ma anche di coinvolgere nella sfida i propri amici e colleghi al fine di gareggiare.



NUOVI MALWARE PIU’ ATTIVI E PERICOLOSI

Ogni partecipante al Symantec Cyber Readiness Challenge dovrà fornire il proprio computer portatile con una velocità di almeno 1 Ghz, una memoria Ram come minimo da 2 GB, 20 GB di spazio libero come minimo sull’hard disk, ed il sistema operativo Windows 2000 o superiore, OS X 10.4.11 o superiore, Linux 2.4.10/2.6.4 o superiore, BackTrack 4 o superiore.

ATTACCHI MIRATI MALWARE PIU’ COMUNI

Tutte le informazioni sul Symantec Cyber Readiness Challenge, dalle regole di condotta all’utilizzo di Internet, e passando per i materiali consentiti e per ogni altro dubbio, sono reperibili sul sito Internet di Symantec. Insomma per chi vuole mettere alla prova le proprie conoscenze in materia di sicurezza informatica, Symantec Cyber Readiness Challenge è l’ideale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>