Software libero: Linux festeggia i 20 anni

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Da un lato c’è Microsoft, Oracle, ma anche la stessa Apple e Adobe. Sono tutte grandi società che ogni anno vendono milioni di copie dei loro software, che spaziano dai sistemi operativi agli applicativi l’editing di documenti.

Da un lato c’è Microsoft, Oracle, ma anche la stessa Apple e Adobe. Sono tutte grandi società che ogni anno vendono milioni di copie dei loro software, che spaziano dai sistemi operativi agli applicativi l’editing di documenti, e passando per i programmi di gestione delle basi di dati.

Dall’altro lato c’è però su scala mondiale una vasta comunità che oramai da anni, spesso in antagonismo con le società sopra citate, promuove il software libero, frutto del lavoro e delle cooperazione delle migliori menti che vedono l’utilizzo dei programmi e degli applicativi come un diritto da non collegare ed associare a scopi di lucro.



LINUX MINT 7

Per festeggiare i 20 anni di Linux, anche in Italia sabato scorso l’evento è stato celebrato in oltre cento grandi città italiane. Si è trattato di un appuntamento che, giunto alla sua undicesima edizione, come al solito è stato organizzato attraverso i cosiddetti “Lug”, ovverosia i Linux User Group, a fronte della collaborazione attiva di molte scuole, a partire dai giovani studenti di facoltà come quella di ingegneria.

UBUNTU 11.10 DOWNLOAD

Ma rispetto al passato l’evento non coinvolge solo i cosiddetti “smanettoni” o gli universitari visto che la promozione e l’uso del software libero è oramai spesso una necessità dettata dal taglio dei costi in una fase come quella attuale particolarmente difficile per l’economia mondiale e nazionale. Così come in concomitanza con i festeggiamenti c’è stata anche la commemorazione di Dennis Ritchie, recentemente scomparso, che è stato sia l’ideatore del linguaggio C, sia uno dei primi sviluppatori del sistema operativo Unix.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>