Profilo social taroccato piace agli italiani

di Lucia Guglielmi Commenta

Gli italiani al riguardo sembrano essere dei veri e propri artisti del profilo social taroccato stando a quanto emerso da una ricerca da parte del colosso dei semiconduttori Intel.

40 anni, operaio, un po’ sovrappeso. 30 anni, dirigente, alto ed in perfetta forma fisica. Il primo è un profilo-tipo reale, mentre il secondo è un profilo social, ovverosia un’identità un po’ taroccata per presentarsi meglio di come si è al mondo virtuale secondo il classico vizio della “bugia bianca“, quella che di norma non dovrebbe fare del male a nessuno.

Gli italiani al riguardo sembrano essere dei veri e propri artisti del profilo social taroccato stando a quanto emerso da una ricerca che, da parte del colosso dei semiconduttori Intel, è stata realizzata con delle interviste online in nove Paesi del mondo, per la precisione negli Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, Polonia, Egitto, Turchia, Spagna, Olanda, Repubblica Ceca e, appunto, in Italia.



RETI BANDA LARGA VERSO NUOVE REGOLE

Nel dettaglio, dalla ricerca è emerso che nel nostro Paese gli italiani connessi ai social network taroccano il proprio profilo in un caso su due. In pratica circa il 50% adotta la tecnica della bugia bianca per creare in Rete un personaggio che non è proprio ad immagine e somiglianza.

COME USANO INTERNET GLI ITALIANI

Ad emergere è quindi la voglia in Rete per gli internauti di apparire meglio di quel che si è, ma dalla ricerca effettuata da Intel si evince anche che questa voglia di apparire meglio in Rete aiuta anche nella realtà a migliorarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>