Gestione cloud pubblica e privata

di Filadelfo Scamporrino Commenta

La soluzione proposta da Microsoft si basa sul cloud ibrido con l’aggiunta di strumenti in grado di rispondere al meglio all’evoluzione ed alla crescita delle aziende che investono in Information Technology.

Si chiama Microsoft System Center 2012, ed è la nuova soluzione integrata della società di Redmond finalizzata alla gestione di cloud pubbliche e private. Ad annunciarlo è stata proprio la Microsoft in concomitanza con la Microsoft Virtualization & Private Cloud Conference 2012, evento tenutosi a Milano il 16 ed il 17 maggio presso l’Enterprise Hotel di Milano.


La soluzione proposta da Microsoft si basa sul cloud ibrido con l’aggiunta di strumenti in grado di rispondere al meglio all’evoluzione ed alla crescita delle aziende che investono in Information Technology.



PROTEZIONE ANTIVIRUS MICROSOFT SECURITY ESSENTIALS

In accordo con un comunicato ufficiale emesso dalla Microsoft, il prodotto System Center 2012 integra in un unico prodotto ben otto soluzioni sinora proposte separatamente. Trattasi, nello specifico, di App Controller, EndPoint Protection, Orchestrator, Data Protection Manager, Virtual Machine Manager, Operations Manager, Service Manager e Configuration Manager.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

In base ad una logica di cloud computing ibrido, Microsoft System Center 2012 è in grado non solo di abilitare la creazione del private cloud, ma anche di gestire in maniera centralizzata le applicazioni residenti in ambienti public cloud. In questo modo si può beneficiare anche con questa soluzione ibrida dei vantaggi del cloud in tutta sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>