ICT Università per nuovi strumenti tecnologici

di Filadelfo Scamporrino Commenta

L’accordo quadro, denominato “Education Alliance Istruzione Superiore”, ha durata fino al 2015 e mira a garantire più efficienza e più efficacia nell’adozione dell’ICT nel campo dell’insegnamento.

Sfruttare l’innovazione tecnologica per permettere agli studenti di acquisire un’istruzione universitaria di elevata qualità e, quindi, per ottenere un migliore e più rapido inserimento nel mondo del lavoro. Sono questi gli obiettivi primari di un importante accordo che la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, la CRUI, ha siglato con la società di Redmond Microsoft.

Trattasi, nello specifico, di un accordo quadro che permetterà agli studenti un più facile accesso a quelle che sono sul mercato le attuali tecnologie avanzate ed i nuovi strumenti tecnologici.



PROTEZIONE ANTIVIRUS MICROSOFT SECURITY ESSENTIALS

In accordo con quanto reso noto dalla Microsoft con un comunicato, l’accordo quadro, denominato “Education Alliance Istruzione Superiore”, ha durata fino al 2015 e mira a garantire più efficienza e più efficacia nell’adozione dell’ICT nel campo dell’insegnamento.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

In tale contesto rientra la scelta di Microsoft di fornire agli Atenei le soluzioni tecnologiche più avanzate a condizioni agevolate. In questo modo le Università potranno aggiornare più facilmente le proprie tecnologie partendo ad esempio dal cloud computing di Windows Azure e di Office 365.

VIDEOGIOCHI GRATIS SUI TELEFONINI SPOPOLANO

Quella siglata dalla Microsoft è quindi un’altra partnership a livello istituzionale in Italia che potrà permettere ai giovani elevati livelli di istruzione attraverso l’uso della tecnologia che è in grado di fornire a livello didattico delle soluzioni di apprendimento innovative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>