Nuovo software IBM business analytics

di Lucia Guglielmi Commenta

Il nuovo software di business analytics fornisce una modellazione strategica in grado di poter andare ad aumentare il rendimento proprio per le attività e per i beni in leasing.

Un impatto stimato in ben 1,25 trilioni di dollari per le aziende americane che sono quotate a Wall Street. Questo a seguito dell’entrata in vigore in America di nuove regole di contabilizzazione per cui i beni aziendali in leasing dovranno essere conteggiati come immobilizzazioni nello stato patrimoniale.

Questi beni in leasing spaziano dai veicoli agli immobili e passando per le altre attrezzature, con la conseguenza che i responsabili finanziari delle società quotate saranno chiamate presto ad affrontare nuove sfide visto che l’impatto potrebbe essere rilevante sulle performance finanziarie.



CREARE SITO E-COMMERCE FAI DA TE

Per questo il colosso IBM, al fine di aiutare i CFO a questo importante cambiamento, ha alzato il velo su Smarter Buildings Analytics, un nuovo software in grado di fornire nuove funzionalità, una visione globale e, tra l’altro, controlli di revisione, strumenti per formulare ipotesi finanziarie, ed automatizzazione dei processi di gestione. In accordo con quanto messo in risalto da IBM con una nota, il nuovo software di business analytics fornisce una modellazione strategica in grado di poter andare ad aumentare il rendimento proprio per le attività e per i beni in leasing.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Ad esempio, su un’unica piattaforma il nuovo software è in grado di fornire avvisi in concomitanza con date critiche, controlli operativi ma anche l’elaborazione dei pagamenti. Il tutto considerando il fatto che ad oggi, proprio in base ad uno studio recente di IBM, i CFO delle società più capitalizzate non sono pronti ad attuare le nuove normative sulla contabilizzazione degli asset in leasing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>