Software più sfruttati dagli hacker

di Lucia Guglielmi Commenta

Nel dettaglio in questa speciale classifica ci sono Adobe Acrobat Reader e poi a seguire Java, Android Root ed Adobe Flash Player.

Quali sono i software più gettonati da parte dei criminali informatici per sferrare attacchi finalizzati all’esecuzione sul proprio personal computer di codice nocivo? Ebbene la risposta ce la può fornire Kaspersky Lab con la “Evoluzione delle minacce informatiche”, un Rapporto relativo al secondo trimestre del 2012. Nel dettaglio in questa speciale classifica ci sono Adobe Acrobat Reader e poi a seguire Java, Android Root ed il software Adobe Flash Player.

Con la conseguenza che è sempre bene tenere aggiornati sia i software sopra indicati, sia ogni altra applicazione utilizzata con il proprio computer anche se sporadicamente. Al riguardo Kaspersky Lab ricorda come la soluzione più idonea in merito sia quella di attivare gli aggiornamenti automatici, altrimenti è bene periodicamente effettuare la procedura manualmente.



SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

E per quel che riguarda le minacce informatiche, nel secondo trimestre del 2012 ben l’85% delle risorse Internet utilizzare per veicolare il malware è riconducibile ad una cerchia ristretta rappresentata da dieci Paesi. Trattasi, nello specifico, Usa, Russia, Paesi Bassi, Germania, Gran Bretagna, Francia, Ucraina, Isole Vergini, Canada e Cina.

CREARE SITO E-COMMERCE FAI DA TE

Rispetto al precedente report trimestrale, il peso percentuale è aumentato di ben il 7% per gli Stati Uniti, mentre registrano calo tra l’1% ed il 2% la Federazione Russa, la Germania, l’Olanda, la Francia ed il Regno Unito. Basti pensare che, solo nel secondo trimestre del 2012, il leader della sicurezza informatica Kaspersky Lab ha rilevato la bellezza di quasi 90 milioni di URL veicolo di programmi malware.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>