Changemakers for Expo 2015 premia la realtà virtuale aumentata

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Ne da notizia la società di telecomunicazioni quotata in Borsa a Piazza Affari nel precisare come il progetto, chiamato “Trail Me Up”, sfrutti la realtà aumentata.

Sono in tutto dieci i progetti selezionati con l’obiettivo di cambiare la vita di almeno dieci milioni di persone. Stiamo parlando dei progetti di “Changemakers for Expo 2015”, il programma di accelerazione d’impresa che viene promosso da Expo Milano 2015 e dal Gruppo Telecom Italia S.p.A.. E tra i dieci progetti di Changemakers for Expo 2015 uno è a cura di un team formato da quattro giovani romagnoli.

Ne da notizia la società italiana di telecomunicazioni quotata in Borsa a Piazza Affari nel precisare come il progetto, chiamato “Trail Me Up“, sfrutti la realtà aumentata al fine di poter effettuare visite virtuali di luoghi accessibili solamente a piedi.



INTEL CON MOTOROLA E LENOVO PER TECNOLOGIA SMARTPHONE

L’innovativo progetto tecnologico presentato nell’ambito di Changemakers for Expo 2015, a cura di un geologo, un informatico, una laureata in psicologia ed una giovane laureanda in Imprenditoralità e Innovazione, rientra così tra i dieci di Changemakers for Expo 2015 per diventare delle startup innovative e sostenibili. Lo sviluppo dei progetti avviene in particolare a Milano, in un campus tecnologico dove per due mesi i giovani che hanno presentato le idee innovative e sostenibili potranno lavorare a fianco di mentor e docenti scelti tra i migliori esperti e professionisti.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Ed a conclusione del percorso di Changemakers for Expo 2015 un’ampia platea di partner aziendali e di potenziali investitori potra visionare tutti i migliori progetti con il chiaro intento ed obiettivo di poter aspirare a finanziamenti per lo sviluppo e la realizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>