Cloud computing volano per l’occupazione

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Mancano però ad oggi, in termini numerici, tutti i candidati per ricoprire i ruoli richiesti nell’ambito dell’IT.

Da qui al 2015 il cloud computing sarà in grado di creare su scala mondiale la bellezza di sette milioni di nuovi posti di lavoro. E’ questo uno dei dati salienti che è emerso da un white paper di IDC che è stato commissionato dalla Microsoft Corporation.

Mancano però ad oggi, in termini numerici, tutti i candidati per ricoprire i ruoli richiesti nell’ambito dell’Information Technology (IT), ragion per cui secondo la società di Redmond occorre con opportune iniziative andare a colmare l’attuale divario che sussiste tra la domanda e l’offerta di competenze cloud.



NUOVI MALWARE PIU’ ATTIVI E PERICOLOSI

E così, nel ritenere che la formazione e la certificazione siano essenziali per colmare la mancanza di posizioni qualificate per il cloud computing, la Microsoft per chi è già un professionista IT mette a disposizione la “Microsoft Virtual Academy”. E’ questo infatti il nome dell’apposito programma formativo che può permettere di ampliare nell’ambito del cloud capacità e conoscenze al fine di poter poi occupare le relative posizioni lavorative richieste.

ANTIVIRUS NORTON 2012

E per gli esperti del futuro, con la “Microsoft IT Academy” è possibile fornire agli studenti di università e scuole medie e superiori le conoscenze basilari per poter entrare poi nel mondo del cloud computing. Per saperne di più sul programma Microsoft IT Academy basta collegarsi al sito Internet www.microsoft.com/en-us/itacademy/default.aspx da dove è tra l’altro possibile conoscere gli indirizzi delle scuole e delle università di tutto il mondo dove è possibile trovare l’IT Academy della società di Redmond.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>