Intel Core quarta generazione per il mobile

di Lucia Guglielmi Commenta

Al riguardo Kirk Skaugen ha sottolineato come per le offerte di prodotti per il settore mobile, nel 2013, quello di Intel rappresenti un programma di sviluppo con un’accelerazione senza precedenti.

I nuovi processori Intel Core, quelli di quarta generazione, per i dispositivi mobili ed in particolare per offrire una durata della batteria senza precedenti. Questo è quanto ha svelato il general manager e vice presidente del PC Client Group di Intel, Kirk Skaugen, nel corso della conferenza stampa di apertura al CES 2013, l’International Consumer Electronics Show di Las Vegas.

Al riguardo Kirk Skaugen ha sottolineato come per le offerte di prodotti per il settore mobile, nel 2013, quello di Intel rappresenti un programma di sviluppo con un’accelerazione senza precedenti.



VELOCIZZARE AVVIO WINDOWS CON QUICK STARTUP

In accordo con un comunicato ufficiale emesso dal colosso quotato in Borsa a Wall Street, clienti come Lava International, Acer e Safaricom hanno già accettato di supportare un nuovo progetto di riferimento che, per gli smartphone, garantirà costi contenuti. E c’è anche un altro progetto che, con il nome in codice di “Lexington“, consta di una nuova piattaforma a basso consumo che è basata sul processore Atom.

NUOVI PROCESSORI INTEL ATOM PER I NETBOOK

Con gli Intel Core di quarta generazione per il mobile si potrà dire stop al trasporto in mobilità di alimentatori e di cavi. Questo perché i nuovi sistemi con i nuovi chip, grazie fino a ben nove ore di durata continuativa della batteria, faranno sì che il dispositivo senza essere alimentato possa durare davvero per un giorno intero senza problemi. Per rimanere aggiornati sulle novità di Intel svelate al CES 2013, l’International Consumer Electronics Show di Las Vegas, basta visitare il sito Internet Intel.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>