Come leggere gratis La Repubblica online

di Filadelfo Scamporrino Commenta

l termine dei tre mesi, se non l’abbonamento non sarà disattivato, “La Repubblica” si potrà continuare a leggere con 4,99 euro a settimana.

Leggere gratis per tre mesi, dal personal computer come da smartphone e tablet, i contenuti del Quotidiano “La Repubblica”. Succede con Poste Mobile in forza alla promozione “La Repubblica” che permette per tre mesi, tra l’altro, di poter leggere anche gli allegati al Quotidiano, le edizioni locali del giornale e l’edizione speciale intitolata “Repubblica Sera“.

La promo in accordo con quanto riporta PosteMobile, operatore di telefonia cellulare del Gruppo Poste Italiane, attraverso il proprio sito Internet, si può anche sottoscrivere senza PIN e numero di telefono PosteMobile se da smartphone o tablet il cliente accede al sito Internet dedicato all’iniziativa.



PIATTAFORME E-COMMERCE PIACCIONO ALLE PMI

La fruizione de “La Repubblica” gratuita per tre mesi non comprende i costi di connessione per sfogliare il Quotidiano che sono a carico dell’utente in ragione del profilo tariffario che è attivo sulla propria scheda Sim. Al termine dei tre mesi, se l’abbonamento non sarà disattivato, “La Repubblica” si potrà continuare a leggere con 4,99 euro a settimana.

SMARTPHONE E CELLULARI PIU’ VENDUTI

Per quel che riguarda la navigazione PosteMobile propone alcune soluzioni interessanti tra cui “Mobile 3Giga”, su smartphone o tablet, per chi è sempre connesso. In particolare, “Mobile 3Giga” ha un costo di 16 euro al mese ed ha inclusi 3Giga di traffico Internet al mese senza costi di attivazione e senza scatti di traffico anticipati. Il che significa che i 3Giga di traffico Internet mensile a disposizione con il piano indicato vengono calcolati su quelli che sono gli effettivi Kbyte consumati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>