Innovazione digitale priorità tutta italiana

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Ma a che punto siamo in Italia con lo sviluppo della cosiddetta agenda digitale?

L’accesso ad Internet con la banda larga è oramai indispensabile come avere l’acqua in casa. Vale per i privati così come per le imprese per la crescita sostenibile del nostro Paese che, tra l’altro, sta faticosamente cercando di uscire da una lunga crisi a livello mondiale che da finanziaria è diventata prima economica, e poi occupazionale e sociale con ripercussioni negative e devastanti specie nel Sud Italia.

Ma a che punto siamo in Italia con lo sviluppo della cosiddetta agenda digitale? Ebbene, al riguardo nella giornata di ieri, martedì 22 gennaio del 2013, a Bologna è stato presentato “Italia Connessa – Agende Digitali Regionali“, un Rapporto di Telecom Italia che ha scattato la fotografia sul livello di digitalizzazione in ogni Regione italiana.


SMARTPHONE E CELLULARI PIU’ VENDUTI

A darne notizia con un comunicato ufficiale è stata proprio la società quotata in Borsa a Piazza Affari nel far presente come con “Italia Connessa – Agende Digitali Regionali” intenda dare il proprio contributo per l’analisi ed il confronto sullo stato di attuazione dei piani e delle agende per il digitale di ogni Regione italiana. Il tutto tenendo conto non solo delle caratteristiche e delle esigenze del territorio, ma anche dei progetti nazionali e di quelli comunitari in corso.

TROVARE PASSWORD ROUTER

D’altronde i piani per la digitalizzazione non prevedono solo la riduzione del cosiddetto divario digitale (digital divide), ma anche l’automazione nelle amministrazioni pubbliche, la promozione e la diffusione dei servizi digitali di nuova generazione e, tra l’altro, anche gli investimenti delle imprese nell’ICT (Information and Communication Technology).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>