Internet banda larga in Provincia di Varese

di Lucia Guglielmi Commenta

Sono ben 50 i Comuni della Provincia di Varese dove il piano di rafforzamento e di potenziamento delle reti di telecomunicazioni sarà portato avanti adottando per le tecniche di scavo il cosiddetto modello a “minitrincee”.

Sul territorio della Provincia di Varese è atteso un sensibile abbattimento del digital divide attraverso una maggiore diffusione dei servizi Internet a banda larga. Questo in particolare grazie ad un accordo tra la provincia di Varese ed il Gruppo Telecom Italia S.p.A. in merito allo sviluppo della rete ad alta velocità andando ad utilizzare delle tecniche non invasive.

Sono ben 50 i Comuni della Provincia di Varese dove il piano di rafforzamento e di potenziamento delle reti di telecomunicazioni sarà portato avanti adottando per le tecniche di scavo il cosiddetto modello a “minitrincee”. Questo, in accordo con quanto riportato da Telecom Italia con un comunicato ufficiale, garantirà un abbattimento non solo dei costi ambientali, ma anche dei tempi di realizzazione e dei disagi per i cittadini.




SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

L’accordo tra il Gruppo Telecom Italia S.p.A. e la Provincia di Varese si inserisce nell’ambito del piano regionale di riduzione del digital divide con i lavori da realizzarsi entro il primo semestre del 2013 nel varesotto. L’Assessore alla Viabilità della Provincia di Varese, Aldo Simeoni, si è dichiarato soddisfatto di un accordo che garantirà la fruizione di nuovi servizi per i cittadini a fronte dell’utilizzo, come sopra detto, di metodologie di scavo poco invasive.

LETTORE MP3 CON PANNELLO A SFIORAMENTO

Il Responsabile Access Operations del Gruppo Telecom Italia S.p.A. per l’Area Nord-Ovest, Gianni Moretto, ha sottolineato come con le tecniche di scavo non invasive ci saranno anche benefici per quel che riguarda la sicurezza sul lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>