Rete Fastweb a banda ultralarga

di Lucia Guglielmi Commenta

L’espansione del piano di investimenti, attraverso un raddoppio del potenziale a livello infrastrutturale in fibra, nasce dalla crescente domanda da parte dell’utenza di connessioni ad Internet non solo ad altissima velocità, ma anche stabili e di qualità.

Passare dall’attuale rete in fibra che copre 2 milioni circa tra case ed attività, a 5,5 milioni con una copertura percentuale pari al 20% a livello nazionale. E’ questo il piano per la banda ultralarga, e per i relativi servizi, che l’operatore di telecomunicazioni Fastweb ha avviato nello scorso mese di settembre del 2012.

A ricordarlo nei giorni scorsi è stata proprio la società in concomitanza con il rilascio dei dati di bilancio dei primi nove mesi del 2012. A livello finanziario, con un incremento del 25%, Fastweb per i prossimi quattro anni mira ad investire risorse per ben 2 miliardi di euro. Inoltre, già dalla fine del corrente anno saranno all’incirca ben 40 mila le famiglie italiane che avranno la possibilità di accedere ai nuovi servizi Fastweb a banda ultralarga.



LETTORE MP3 CON PANNELLO A SFIORAMENTO

L’espansione del piano di investimenti, attraverso un raddoppio del potenziale a livello infrastrutturale in fibra, nasce dalla crescente domanda da parte dell’utenza di connessioni ad Internet non solo ad altissima velocità, ma anche stabili e di qualità.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Intanto, per quel che riguarda la base dei clienti, questa per Fastweb nel terzo trimestre del 2012 è cresciuta del 9,2%. Al 30 settembre del 2012, nel dettaglio, i clienti erano ben 1.704.000 con un incremento di 144 mila unità rispetto al mese di settembre del 2011. Il tutto a fronte di un fatturato, nei primi nove mesi del 2012, che ha sfiorato la quota di 1,2 miliardi di euro, e di un Ebitda in incremento dell’1% anno su anno a 355 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>