Microsoft Digital Democracy

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Nell’ambito del progetto Digital Democracy, al fine di favorire il dibattito e la partecipazione sui temi legati alla vita politica, economica e sociale, Microsoft ha tra l’altro messo online un Blog dedicato.

“Dai Social Media alla partecipazione politica”. E’ questo il titolo di un ebook che Microsoft ha presentato a Torino nel corso del Salone del Libro. A darne notizia è stata proprio la società di Redmond nel mettere in risalto come la tecnologia possa fungere da stimolo per i giovani affinché questi possano partecipare attivamente alla vita sociale, politica ed economica del nostro Paese.

Dai Social Media alla partecipazione politica” è il titolo dell’ebook di Microsoft che fa parte, come primo volume, di una collana che è stata edita da BookRepublic. Microsoft propone al riguardo “Digital Democracy”, un progetto che su base triennale mira a favorire l’inclusione sociale, a ridurre il digital divide ed a favorire nel complesso lo sviluppo del nostro Paese.



PROTEZIONE ANTIVIRUS MICROSOFT SECURITY ESSENTIALS

Nell’ambito del progetto Digital Democracy, al fine di favorire il dibattito e la partecipazione sui temi legati alla vita politica, economica e sociale, Microsoft ha tra l’altro messo online un Blog dedicato, http://tecnologia.it.msn.com/digital-democracy, mentre su Twitter il dibattito si può seguire attraverso l’hashtag #partecipaanchetu.

SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

In accordo con quanto dichiarato dal Direttore della Responsabilità Sociale di Microsoft Italia, Roberta Cocco, il progetto Digital Democracy si ispira proprio alla politica, ed in particolare all’origine della parola stessa che sta per partecipazione alla vita pubblica. Con la conseguenza che è proprio la tecnologia in grado da poter fungere da propulsore per la democrazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>