Notebook alte performance con tecnologie in background

di Filadelfo Scamporrino Commenta

GPU dotate di tecnologie che operano in background al fine di garantire il massimo dell’esperienza visiva senza che l’utente debba di conseguenza intervenire.

Sono arrivate sul mercato ben cinque nuove GPU di Nvidia che mettono il turbo alle prestazioni dei notebook. Ne da notizia con un comunicato ufficiale proprio il leader dei chip per la grafica nel mettere in risalto come le nuove GPU siano dotate di tecnologie che operano in background al fine di garantire il massimo dell’esperienza visiva senza che l’utente debba di conseguenza intervenire.


VIDEOGIOCHI GRATIS SUI TELEFONINI SPOPOLANO

Trattasi, nello specifico, delle nuove GPU che fanno parte della nuova lineup di Nvidia, la GeForce 700M. Nel dettaglio sono le GeForce GT 750M, GeForce GT 745M, GeForce GT 740M, GeForce GT 735M e GeForce GT 720M, già disponibili sul mercato e pronte per essere adottate da produttori di notebook come Acer, Dell, Asus, Samsung, Lenovo, HP. Ed ancora MSI, la Toshiba e la Sony al fine di garantire agli elaboratori il massimo delle prestazioni a fronte del risparmio energetico grazie alle tecnologie in background che ottimizzano al meglio la durata della batteria.

NUOVI PROCESSORI INTEL ATOM PER I NETBOOK

In accordo con quanto dichiarato dal vice president e general manager della business unit Notebook di Nvidia, Rene Haas, le nuove GPU della lineup GeForce 700M presentano una raffinata semplicità al fine di poter utilizzare sempre al meglio il proprio notebook con piacevoli esperienze d’uso. Questo, tra l’altro, anche grazie a GPU Boost 2.0, la nuova tecnologia di Nvidia che è in grado di massimizzare le prestazioni grafiche tenendo conto di quella che è la velocità di clock.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>