Nuova GeForce per i videogiocatori più esigenti

di Filadelfo Scamporrino Commenta

A darne notizia con un comunicato ufficiale è stata proprio la Nvidia nel sottolineare come la nuova GPU si più veloce del 41% rispetto alla GTX 560 Ti, lanciata nel 2011, e di quasi il 60% più veloce rispetto alla GTX 470 risalente al 2010.

Il colosso dei chip per la grafica Nvidia ha alzato il velo nei giorni scorsi su una nuova GPU tale da soddisfare il palato dei videogamer più esigenti. Trattasi, nello specifico, della nuova GeForce GTX 660 Ti venduta ad un prezzo che parte da soli 259 euro, e che include anche una copia gratis di “Borderlands 2” grazie ad una promozione attualmente in corso.

A darne notizia con un comunicato ufficiale è stata proprio la Nvidia nel sottolineare come la nuova GPU sia più veloce del 41% rispetto alla GTX 560 Ti, lanciata nel 2011, e di quasi il 60% più veloce rispetto alla GTX 470 risalente al 2010.



VIDEOGIOCHI GRATIS SUI TELEFONINI SPOPOLANO

Questo per dire che la nuova GeForce GTX 660 Ti di Nvidia è in grado di offrire delle prestazioni ad oggi senza precedenti a fronte di consumi ridotti e grande efficienza garantita dall’architettura Kepler. In questo modo le esperienze di gioco offerte agli appassionati di videogame sono ancora pià soddisfacenti in forza tra l’altro ad un ottimo rapporto qualità/prezzo.

PROTEZIONE ANTIVIRUS MICROSOFT SECURITY ESSENTIALS

Al riguardo la Nvidia fa presente come il prezzo di mercato sia di 50 dollari in meno rispetto ai prodotti concorrenti a fronte di un consumo energetico che si riduce fino al 25% rispetto ai competitor. Sono già parecchi i produttori mondiali che mettono a disposizione la nuova GeForce GTX 660 Ti di Nvidia, da Asus a Zotac e passando per ASL, Sparkle, Colorful, PNY, ECS, Point of View. Ed ancora, tra gli altri produttori, EVGA, Palit, Gainward, MSI, Galaxy, Leadtek, Jetway, la Gigabyte e la Innovision 3D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>