Come formattare un iPhone bloccato

di Redazione Commenta

In alcune circostanze, in seguito all’installazione di un nuovo aggiornamento di iOS, l’iPhone non risulta più performante così come un tempo. In situazioni di questo tipo ed ancor di più nel caso in cui il dispositivo cominci a bloccarsi è possibile provare a risolvere riportandolo allo stato di fabbrica.

Foto di un iPhone

Anche se apparentemente può sembrare complicato formattare un iPhone bloccato è in realtà un’operazione che può essere effettuata facilmente da tutti. Andiamo quindi a scoprire che cosa è necessario fare per poter formattare un iPhone bloccato.

La prima cosa che va fatta per formattare un iPhone bloccato è quella di fare in modo che il dispositivo si sblocchi. Per far ciò è necessario scaricare e installare l’ultima versione di iTunes. Successivamente si dovrà prendere l’iPhone bloccato e collegarlo al computer.

Una volta fatto ciò sarà necessario premere contemporaneamente sia il tasto di accensione che il tasto Home del dispositivo continuando a tenere premuto finché il device non si sarà spento del tutto e lo schermo sarà diventato completamente nero. Non appena il dispositivo bloccato si sarà spento l’unico tasto che bisognerà continuare a tenere premuto sarà il pulsante Home. Si dovrà poi procedere rilasciando il il tasto di accensione.

Nel frattempo iTunes, che è in esecuzione sul computer, lavorerà al fine di rilevare il dispositivo collegato ad esso. Non appena verrà individuato l’iPhone in modalità ripristino avrà inizio la fase di installazione dei diversi tipi di driver, utili affinché il dispositivo al quale si sta lavorando si possa sbloccare. Questa operazione potrebbe richiedere qualche minuto ed è altamente sconsigliabile interromperla.

Una volta completata l’installazione dei vari driver, apparirà una finestra di iTunes nella quale verrà comunicato che è stato appena rilevato un dispositivo in modalità di ripristino. A questo punto per poter completare l’operazione basterà semplicemente premere sul tasto Ripristina. Il dispositivo collegato al computer inizierà quindi il processo di ripristino, che verrà completato nel giro di in breve tempo.

Da notare che lo svolgimento dell’operazione in questione verrà effettuato mediante l’utilizzo dell’ultima versione di iOS. Terminata la procedura di ripristino l’iPhone risulterà sbloccato e pronto all’utilizzo senza alcun tipo di problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>