Notifica push su iPhone 3.0

di Alessandro Bombardieri Commenta

E’ infatti stata inviata una e-mail agli sviluppatori di applicazioni iPhone con l’invito esplicito a testare questa nuova funzionalità nei loro nuovi lavori.

pushapi

Apple sembra puntare molto sulla prossima caratteristica di iPhone di poter utilizzare applicazioni in background. E’ infatti stata inviata una e-mail agli sviluppatori di applicazioni iPhone con l’invito esplicito a testare questa nuova funzionalità nei loro nuovi lavori.

Apple vuole in questo modo assicurarsi che il telefono sia pronto a sostenere tale mole di dati tutti insieme , o se magari bisognerà intervenire a livello hardware per permettere una funzione del genere.


Il test è ovviamente ristretto alle persone registrare nel programma iPhone developers ed il codice necessario per accedere alla funzione ha una durata di soli 7 giorni. Quindi se qualcuno è interessato a testare questa nuova funzionalità nelle proprie applicazioni dovrà fare presto ad accedere al programma Apple.

push

Il sistema di notifica push può essere installato solamente sui dispositivi in mano agli sviluppatori che hanno installato il Sistema Operativo iPhone OS 3.0 beta 5.

Apple annunciò questa nuova funzionalità al WWDC 08 come un compromesso tra le applicazioni di terze parti e le applicazioni di casa Apple in modo da mantenere una durata della batteria comunque accettabile.

La notifica consisterebbe nell’essere avvisati tramite icona sull’app, suono o qualche altro avviso quando qualcosa cambia nell’applicazione che sta girando in background. Quello che già si può ottenere adesso utilizzando una e-mail che permette il sistema push, appunto.

Apple, se tutto andasse a buon fine, potrebbe lanciare il sistema di notifica push, già al primo rilascio ufficiale al pubblico del nuovo OS 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>