Pulire l’hard disk grazie a CCleaner

di Redazione Commenta

Video tutorial e spiegazione delle caratteristiche dominanti di CCleaner.

Una delle situazioni più comuni (a chi non è mai capitato) è quella di trovarsi nella necessità di pulire, completamente o in parte, il nostro hard disk, poiché appesantito da programmi e applicazioni inutili, inutilizzate, obsolete.

Farlo, però, è sempre molto rischioso, poiché si rischia inavvertitamente di cancellare file anche molto importanti, se non addirittura fondamentali (quelli, per esempio, scritti all’interno del registro di sistema).

In nostro aiuto, comunque, giunge la Piriform Ltd, con sede a Londra e leader del settore, che ha sviluppato l’ottimo CCleaner, utilissimo per la riorganizzazione interna della macchina che stiamo utilizzando.


CHE COS’È CCLEANER

CCleaner è un programma freeware (dunque gratuito) utilizzato principalmente per la pulizia del registro di sistema ma utilizzabile per i più svariati scopi tra cui segnaliamo, tra i principali, l’ottimizzazione delle prestazioni e la protezione della privacy.

PRINCIPALI UTILITY CCLEANER

Le funzioni principali offerte da CCleaner, per le quali Piriform è divenuta famosa in tutto il mondo, nonché suoi rinomati pregi, sono:

– possibilità di effettuare il back-up del registro di sistema.

– gestione autonoma dei punti di ripristino.

– possibilità di disinstallazione e rinomina delle applicazioni presenti sull’hard-disk.

– gestione automatizzata del booting e dei programmi ad avviamento automatico.

– possibilità di distruzione e ripristino dei file necessari ai più svariati drive.

– possibilità di correzione automatica di problemi derivanti da errate estensioni o da corruzioni del registro di sistema.

– possibilità di eliminazione contemporanea dei file temporanei (cache, cookie e cronologia) dei maggiori browser.

– possibilità di effettuare la bonifica dell’hard-disk, tramite sovrascrittura, evitando in codesto modo l’eventuale ripristino automatico di file o programmi precedentemente cancellati.

– possibilità della disattivazione dei processi automatici.

– eliminazioni delle chiavi di registro invalide.

VIDEO TUTORIAL PER UTILIZZARE CCLEANER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>