Crack Windows 7 basata su una dll

di Alessandro Bombardieri Commenta

Gli hacker sono intervenuti sulla Windows Activation Technologies (WAT)...

windos-7-crack-1

Come accade sempre ad ogni release di un nuovo sistema operativo, gli hacker non ci mettono molto a sorpassare i sistemi di sicurezza e così anche questa volta gli hacker sono riusciti ad eliminare il controllo di Microsoft e a crackare una copia di Windows 7.

A dirla tutta gli hacker hanno già anche crackato Windows Server 2008 R2, dato che il sistema di protezione è lo stesso. Il crack permette di eliminare la procedura di registrazione del prodotto, basandosi sui meccanismi di Software Protection Platform (SPP) e di Software Licensing Client (sld.dll).

Gli hacker sono intervenuti sulla Windows Activation Technologies (WAT) che è stata disabilitata ed in questo modo Windows non chiede più di essere attivato. E’ stata annullata la libreria sppcompai.ddl che gestisce il controllo della versione di prova della durata di 30 giorni.

Microsoft ovviamente non ha voluto commentare l’accaduto ma molte voci dicono che Big M sia già al lavoro per risolvere questa grave falla anche perchè sono anni ormai che si cerca di trovare un sistema sicuro per evitare crack ma ancora siamo al punto d’inizio a quanto sembra.

Va detto però a difesa di Microsoft che nel caso di Windows Vista ci volle poco tempo per sistemare la falla ed impedire agli hacker questo tipo di stratagemma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>