Driver Nvidia Forceware 256

di Manuel Millocca Commenta

Ieri la società NVIDIA ha annunciato che sono stati rilasciati i nuovi driver Forcerware 256..

driver_nvidia_forceware_197_45

Ieri la società NVIDIA ha annunciato che sono stati rilasciati i nuovi driver Forcerware 256, questi driver consentiranno l’aggiornamento schede video GeForce GTX 400 basate su architettura Fermi e l’implementazione della tecnologia blu-ray attraverso la 3D vision.

Tramite questo nuovo driver sono state aggiunte nuove modalità anti-aliasing utilizzabili con la configurazione triple SLI, che riescono a portare il x48 al 96x il massimo per un’anti-aliasing, ma solo quando verranno utilizzate ben tre schede video nel sistema.

E’ stato persino aggiunto un nuovo pannello di configurazione che permette di gestire al meglio il maggior numero di schede NVIDIA presenti sul PC.



Il pannello di configurazione permetterà di configurare la gestione della pipeline 3D ,oppure permetterà di gestire le elaborazioni legate alla fisica o a CUDA(Compute Unified Device Architecture), questi nuovi driver di NVIDIA implementano molte funzioni, e sono consigliate a chi ama i videogiochi, visto che riescono a portare la scheda a livelli immaginabili.

Altra cosa che potrete fare con il pannello di controllo è l’implementazione della Compute Unified Device Architecture o CUDA a 3.0.

Questi driver sono usciti solo per windows vista 32 e 64 bit e per windows xp 32 e 64 bit con Service Pack 3, quindi niente driver ancora per il nuovissimo windows seven.

I driver oltre ad essere supportati dalle Ge force serie GTX verranno supportate anche dalle seguenti serie GeForce 6, 7, 8, 9, 100, 200, 300, e 400.

Per scaricare i driver basta andare al seguente link e scegliere la propria scheda video (link).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>