Boston-Power presenta “Sonata”, la batteria per notebook ad energia pulita

di Stefania Russo Commenta

La società Boston-Power, fondata solo tre anni fà, è riuscita a creare una batteria a lunga durata concepita per essere sostituita al tipo

La società Boston-Power, fondata solo tre anni fà, è riuscita a creare una batteria a lunga durata concepita per essere sostituita al tipo convenzionale, attualmente usato in tutti i notebook, e che utilizza la stessa tecnologia utilizzata per le auto elettriche.

La società sostiene che le sue batterie “Sonata” sono in grado di ricaricare l’80% della loro capacità in 30 minuti, contro le due ore necessarie alle attuali batterie dei notebook. Queste nuove batterie, inoltre, possono essere ricaricate 1000 volte prima che inizi il loro declino, contro le 150 volte delle batterie tradizionali.


Christina Lampe-Onnerud, fondatrice della società, sostiene che l’arrivo delle batterie Sonata consentirà alle persone di poter utilizzare il proprio notebook per tutto il giorno senza dover portare con sè cavi o batterie di ricambio. La fondatrice, inoltre, ha aggiunto che a breve annunceranno il loro primo cliente senza, però, specificarne il nome anche se, secondo indiscrezioni, si tratterebbe di HP, dal momento che la società ha già testato questo tipo di batterie circa un anno fà. La società, inoltre, ha fatto sapere che stà iniziando a collaborare anche con produttori di notebook hp più piccoli e meno conosciuti.

Boston-Power, inoltre, ha recentemente investito circa 70 milioni di dollari per migliorare ulteriormente le proprie tecnologie e ha fatto sapere che, a breve, intende rilasciare una una fonte di alimentazione portatile, attraverso una connessione USB o un piccolo pannello solare. Tra circa due anni, invece, la società conta di sviluppare un prodotto utilizzabile per le auto elettriche.

La società, inoltre, ha spiegato che le batterie Sonata sono un tipico esempio di “tecnologia pulita” poichè sono molto efficienti da un punto di vista energetico, impiegano una bassissima quantità di reagenti chimici e utilizzano soltanto metalli non pesanti.

Per la sua fabbricazione delle sue batterie la Boston-Power ha istituito fabbriche in Taiwan e in Cina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>