Come comprimere immagini PNG

di Martina Oliva Commenta

Utilizzando strumenti quali PNGoo e ImageAlpha è possibile comprimere immagini Png su Windows e OS X in modo semplice e veloce.

La compressione delle immagini è un’operazione piuttosto diffusa, che serve per inviare o uploadare più velocemente i file. A tal proposito, avere a propria disposizione dei software che consentano di effettuare questa operazione nel miglior modo possibile può senz’altro fare comodo.

Computer

Chi è dunque alla ricerca di uno strumento mediante cui poter comprimere immagini PNG sarà senz’altro felice di poter fare la conoscenza di PNGoo e di ImageAlpha. Scopriamone subito le caratteristiche.

Grazie al programma PNGoo per sistemi Windows, è possibile comprimere immagini PNG senza avere alcuna perdita di qualità. PNGoo è in sostanza un programma con interfaccia grafica che svolge le funzioni di pngquant (da riga di comando), che ha appunto lo scopo di ridurre le dimensioni delle immagini senza andare a ridurne la qualità.

Il processo di compressione delle immagini porta ad avere file anche 5 volte più piccoli dell’originale, senza avere perdita di qualità. PNGoo inoltre offre la possibilità di sovrascrivere direttamente le immagini originali, in questo modo si evita di dover aprire un’altra cartella per poter utilizzare il file compresso. Ovviamente è possibile impostare una cartella di salvataggio diversa da quella di default in Output Directory, così come è possibile modificare le impostazioni in Color Settings per avere regolazioni personalizzate.

Gli utenti OS X possono invece dare un’occhiata a ImageAlpha, disponibile sul sito ufficiale di pngquant. Si tratta di una utility da riga di comando, oltre ad una libreria per la compressione lossy (senza perdita di qualità) delle immagini PNG.

Pngquant risulta inoltre particolarmente interessante poiché in grado di preservare la trasparenza full alpha. Sul sito ufficiale di pngquant si possono trovare tutte le indicazioni precise per scaricare il programma, oltre a tutte le caratteristiche elencate. Sono disponibili anche il codice sorgente ed i manuali, per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento.

[Photo Credits | Pixabay]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>