iPhone 5 e iPad mini pronti per la Cina

di Filadelfo Scamporrino Commenta

La Apple ha ricordato come attualmente l’iPhone 5 sia disponibile in ben 47 Paesi del mondo, tra cui l’America, l’Inghilterra, l’Australia, il Giappone, la Francia, il Canada.

E’ scattato il conto alla rovescia per lo sbarco in Cina di due degli ultimissimi gioielli della tecnologia della Apple, l’iPad mini e l’iPhone 5. La società di Cupertino ha infatti reso noto che da domani, 7 dicembre del 2012, in Cina saranno disponibili l’iPad di quarta generazione con lo splendido display Retina, e l’iPad mini entrambi nelle versioni WiFi, mentre per l’arrivo in Cina dell’iPhone 5 bisognerà comunque attendere oramai pochi giorni visto che lo sbarco è programmato per il venerdì del 14 dicembre del 2012.

La Apple ha ricordato come attualmente l’iPhone 5 sia disponibile in ben 47 Paesi del mondo, tra cui l’America, l’Inghilterra, l’Australia, il Giappone, la Francia, il Canada e la Germania, mentre l’iPad di quarta generazione e l’iPad mini si possono attualmente acquistare in 42 Paesi del mondo.



SISTEMI OPERATIVI PIU’ ATTACCATI DAGLI HACKER

Ricordiamo che il nuovo iPad mini rispetto al precedente è non solo più sottile, ma anche più leggero e performance grazie al nuovo sistema operativo, l’iOS 6. Lo stesso che ha l’iPad di quarta generazione con un display Retina da quasi dieci pollici, il wireless ultraveloce, la videocamera Hd, ed il nuovo chip A6X della Apple.

TROVARE PASSWORD ROUTER

Anche il nuovo iPhone 5 spicca per il design che è stato completamente rinnovato, e per essere l’iPhone più leggero e più sottile di sempre. Ed il sistema operativo iOS 6 permette all’utente di fruire di maggiori servizi a fronte di una durata della batteria superiore. I prezzi suggeriti al pubblico per l’iPad mini e per l’iPhone 5 sono reperibili dal sito Apple.com/it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>