Chiamate VoIP su Facebook disponibili anche in Italia

di Alessandro Bombardieri Commenta

Solitamente le novità tecnologiche in Italia arrivano con notevole ritardo rispetto a Paesi come Stati Uniti e Regno Unito, ma questa volta anche il nostro Paese è tra i più fortunati…


Da ora anche gli utenti italiani del social network Facebook possono usufruire di una caratteristica molto importante, ossia quella di effettuare chiamate telefoniche gratuite tramite il social network utilizzando il VoIP. Dopo Canada, Stati Uniti e Regno Unito, anche in Italia arriva la possibilità di parlare con i propri amici di Facebook in maniera gratuita tramite l’app mobile.

Come spiegato nell’annunciare l’introduzione di questa funzione, gli amici di Facebook potranno essere chiamati gratuitamente tramite WiFi oppure usando la connessione dati del proprio operatore telefonico. In questo modo sarà possibile effettuare delle vere e proprie telefonate usando Messenger, l’applicazione di Facebook nata inizialmente solo come strumento per lo scambio di messaggi testuali.

VIDEOCHIAMATA FACEBOOK

Ad oggi la nuova funzione di chiamata tramite VoIP è già disponibile sulle versioni Android e iOS di Facebook Messenger, mentre non lo è ancora su Windows Phone. Per poter sfruttare questa nuova caratteristica non è nemmeno necessario effettuare alcun aggiornamento dell’app, infatti la nuova funzione è già integrata all’interno di Messenger. Per chiamare un proprio amico su Facebook sarà sufficiente aver installato l’app Messenger, selezionare un contatto e cliccare sull’icona “i” in alto a destra, dunque cliccare sul pulsante Chiama gratis.

Con questa mossa Facebook cerca di conquistare ancora di più il settore delle comunicazioni tramite connessione internet, sfidando apertamente Skype, Indoona, Whatsapp, Viber ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>