Nuova reflex Nikon D7000

di Alessandro Bombardieri Commenta

Nikon ha presentato ufficialmente la nuova macchina fotografica digitale reflex D7000.

A pochi giorni dal Photokina 2010 di Colonia (21 – 26 settembre), Nikon ha presentato ufficialmente la nuova macchina fotografica digitale reflex D7000, che dovrebbe andare a posizionarsi poco sopra al segmento di prezzo della D90, che non è ancora ben chiaro se resterà a listino.

La nuova Nikon D7000 introduce un nuovo sensore CMOS da 16,2Mpixel, supportato dall’imaging engine EXPEED 2, oltre alla capacità di riprendere filmati in Full HD a 1080p a 24 frame al secondo.

In alternativa è possibile impostare la registrazione a 720p ma a 30 frame al secondo. La gamma ISO della macchina parte da 100 e arriva a 6.400, ma si può raggiungere quota 12.800 e 25.600 in modalità HI1 e HI2.

Come detto non si è ancora capito se questa macchina sostituirà la Nikon D90, in quanto di solito i nomi a quattro cifre rappresentano i modelli di entrata della propria gamma, come le D3000, D3100 e D5000.

Sebbene la D90 sia di fascia superiore, le caratteristiche di questa D7000 sono nettamente migliori: oltre al nuovo sensore e alla possibilità di girare video in HD (fino a 20 minuti, contro i 5 dei modelli precedenti), è presente una scocca molto più simile a quella della D90, con doppia ghiera tempi/diaframma.

E’ stata introdotta inoltre la tropicalizzazione del corpo in magnesio, caratteristica di solito destinata alle macchine di alta caratura.

La Nikon D7000 ha 39 punti di fuoco, dei quali 9 a croce e una raffica di 6 frame al secondo massimi.

Sono presenti anche due slot per schede SD, SDHC e SDXC, mentre la batteria permette un’autonomia di 1.150 scatti.

Le vendite della nuova D7000 dovrebbero iniziare a metà ottobre, si parla di un prezzo di circa 1.200 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>