Cambiare sfondo in automatico con supporto multi-monitor

di Alessandro Bombardieri Commenta

WallSwitch cambia in automatico lo sfondo del computer.

Cambiare il wallpaper del sistema operativo è un’operazione che tutti fanno più o meno spesso anche solamente per dare una ventata di aria fresca al pc che si usa tutti i giorni.

In Windows 7 è stata introdotta la funzione che consente di switchare in automatico lo sfondo del computer scegliendo fra cartelle di immagini, tuttavia si tratta di una caratteristica molto basilare. WallSwitch propone qualcosa di meglio, vediamo come funziona…


WallSwitch consente di cambiare lo sfondo del computer tramite una combinazione di tasti oppure in automatico in base all’intervallo di tempo prescelto. Inoltre questo programma ha il supporto per il multi-monitor, che significa che può modificare uno sfondo separatamente per ogni monitor.

In alto nel programma c’è la sezione Theme da cui si creano, rinominano e cancellano i profili. Create dunque un profilo cliccando il pulsante New quindi aggiungete le immagini. Oltre alle classiche opzioni per aggiungere immagini da locale è disponibile anche l’opzione Add feed che permette di inserire un URL di un sito web da cui prendere gli sfondi da utilizzare.

TEMI WINDOWS 7

Nella tab Display si seleziona la modalità di visualizzazione degli sfondi fra Sequential, Random e Collage. Quest’ultima in automatico utilizza le immagini per creare una sorta di collage da usare come sfondo. Nella scheda Frequency si sceglie chiaramente l’intervallo di tempo per il cambio di wallpaper e si decide anche l’eventuale hotkey per il cambio manuale dello sfondo. Quando avete finito cliccate Save Theme quindi Activate. Esiste anche una scheda History dove vengono visualizzati tutti gli sfondi cambiati tramite il programma.

WallSwitch è un programma open source, funziona su Windows XP, Windows Vista, Windows 7 e Windows 8.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>