Tenere sotto controllo la salute di un hard disk

di Alessandro Bombardieri Commenta

DiskCheckup per Windows consente di controllare la salute di un disco fisso.

Sicuramente avere una soluzione di backup permette di essere più tranquilli, ma anche con il backup sempre aggiornato un problema al disco fisso può rivelarsi una vera e propria seccatura.

Ci sono indizi che possono aiutare a capire lo stato di salute di un disco fisso, il programma DiskCheckup per Windows sfrutta la tecnologia S.M.A.R.T. (Self-Monitoring Analysis and Reporting Technology) dei dischi fissi per monitorarne la salute e notificarne gli eventuali problemi.


Chiaramente per poter usare questo programma bisogna avere un disco rigido che supporti la tecnologia S.M.A.R.T.. La quasi totalità degli hard disk interni venduti negli ultimi anni supporta tale tecnologia ed anche alcuni dischi esterni ormai la supportano. Tuttavia non sono ancora supportati i dischi SCSI e RAID.

RECUPERARE DATI DA UN HARD DISK

Una volta installato ed avviato il programma ci si trova di fronte alla lista dei dischi presenti nel computer, per ciascuno si possono visualizzare informazioni divise in quattro categorie:
Device Info elenca la capacità, l’interfaccia, il numero del modello, il firmware ed altre informazioni relative al disco;
SMART Info visualizza le informazioni relative alla salute del disco, ci sono informazioni relative all’attuale ed alla più alta temperatura, l’elenco degli errori e viene inoltre indicato se il drive funziona al suo limite;
SMART History è disattivato di default. È una funzione attivabile temporaneamente per visualizzare la cronologia del disco;
Disk Self Test effettua un test sul disco e visualizza i risultati dello stesso test per indicarne lo stato di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>